La ministra Grillo incontra gli psicologi liberi professionisti

Una delegazione di Confprofessioni, guidata dal presidente Stella e composta da Dominella Quagliata, presidente PLP (psicologi); Vincenzo Schiavo, vice-segretario nazionale Fimmg (medici di medicina generale); Carlo Ghirlanda, presidente Andi (dentisti); ; Bartolomeo Griglio, vice presidente Anmvi (veterinari); Giuseppe Calafiori, presidente di Confprofessioni Lombardia; e Luca De Gregorio, direttore della Cassa di assistenza sanitaria integrativa degli studi professionali (Cadiprof), ha incontrato la ministra della Salute, Giulia Grillo.

 

Per PLP Psicologi Liberi Professionisti, oltre le tematiche trasversali alla libera professione, focus su prestazioni psicologiche nei LEA, salute di genere, sicurezza nei luoghi di lavoro e collaborazione con FIMMG (medici di medicina generale) e FIMP (pediatri di libera scelta).

 

Il dialogo aperto ha spaziato dalla pubblicità sanitaria alla semplificazione del rapporto medico/psicologo-paziente, dalla lotta all’abusivismo al nodo delle coperture dei nuovi Lea (livelli essenziali di assistenza), dai nodi burocratici che frenano le professioni sanitarie all’intercettazione della domanda di salute dei cittadini, per esempio, attraverso lo sviluppo di innovative applicazioni. E ancora la riorganizzazione dei fondi sanitari integrativi e lo sviluppo delle nuove tecnologie per dare una corretta informazione ai cittadini sui temi della salute e dell’alimentazione.

La presidente di PLP, Dominella Quagliata, ha assicurato alla ministra Grillo la disponibilità degli psicologi liberi professionisti ad una collaborazione fattiva con il Ministero della Salute. Nei prossimi mesi saranno poste all’attenzione della ministra proposte operative finalizzate all’incremento della salute psicologica delle cittadine e dei cittadini e all’empowerment individuale e di comunità.

Potrebbero interessarti anche...