La tecnologia digitale, internet e le implicazioni psicologiche

Descrizione

Il Gruppo di Lavoro intende approfondire la complessità delle implicazioni psicologiche nell’approccio alle tecnologie digitali.
Ogni giorno gli individui sperimentano nuovi modelli di relazione con sé stessi e con gli altri mediati dal web, fino a raggiungere il superamento del confine di sé e la possibilità di innescare modalità patologiche di utilizzo e di rapporto con internet e la tecnologia.
L’obiettivo è quello di interagire con i vari professionisti del settore che si confrontano costantemente con le complessità che questi nuovi fenomeni comportano (sanità, scuola, sociale) al fine di creare un confronto sia intraprofessionale che interprofessionale.
Il Gruppo di Lavoro, vedrà pertanto interessati soci che già operano nel settore o che intendono approfondire tali ambiti al fine di attivare una serie di interventi di ricerca e raccolta dei dati tali da consentire un’analisi dei rispettivi fenomeni sul territorio nazionale, eventi divulgativi, formazione e sensibilizzazione.

Cornice di riferimento

Le dipendenze da Internet sono una serie di comportamenti variegati che si caratterizzano per un rapporto patologico tra il soggetto e la rete e ai quali sottostanno difficoltà legate al controllo degli impulsi e alla regolazione degli stati emotivi.
L’ingresso di Internet e lo sviluppo tecnologico hanno sicuramente portato a dei cambiamenti rivoluzionari, sia nel mondo dell’educazione, della scuola, del lavoro che nella nostra modalità di intrecciare e mantenere relazioni sociali.
Ad oggi Internet e la tecnologia rappresentano una possibilità di sviluppo e di apprendimento per i giovani, una fonte di occupazione e crescita professionale nonché un nuovo modo di comunicare.
È necessario al contempo prendere consapevolezza e sensibilizzare sul fenomeno dell’utilizzo disfunzionale del web, con l’intenzione di metterne in luce gli aspetti e i risvolti meno noti.
In età evolutiva un uso disfunsionale del tempo passato online può innescare distorsione nei processi di costruzione dell’identità e dell’immaginario personale correlate a nuovi fenomeni dissociativi, portando alla dipendenza patologica e a segnali crescenti di ritiro sociale.
Le trasformazioni neurocognitive conseguenti ad un nuovo modo di interagire con la realtà aprono dinamiche nuove nella clinica e negli ambiti legati all’apprendimento.
Già nella fase adolescenziale si individuano gravi condotte di ritiro sociale (hikikomori), perversione delle condotte sessuali (cybersex), dipendenza da gioco d’azzardo (online gambling), forme di bullismo online (cyberbullismo).
Quest’ultimo, infatti ha conquistato un ruolo predominante, diventando recentemente un fenomeno di tragica attualità, tale da attivare un Piano di azione integrato per il contrasto e la prevenzione del cyberbullismo proposto dal MIUR attraverso un tavolo tecnico tematico.

Obiettivi generali e specifici

L’attività del Gruppo di Lavoro ha quale obiettivo generale quello di porsi come una risorsa professionale con una prospettiva psicologica e clinica, dedicata alla formazione, sensibilizzazione, e alla prevenzione delle dipendenze tecnologiche, del gioco d’azzardo patologico e dei fenomeni internet correlati.
Pertanto saranno avviate azioni di intervento volte alla conoscenza del fenomeno, alle problematiche ad esso connesse, agli indicatori di rischio e alla valutazione degli stessi, all’instaurare di rapporti istituzionali tra le diverse figure professionali.
Sarà evidenziata inoltre l’importanza delle conoscenze psicologiche e delle competenze specialistiche che la nostra professione più utilizzare per consentire una maggiore comprensione del fenomeno e per contrastare i fattori di rischio.